Intervista Esclusiva Erika Marconi protagonista del film Girotondo: Sono una ragazza…

Intervista Esclusiva Erika Marconi protagonista del film Girotondo: Sono una ragazza...
Intervista Esclusiva Erika Marconi protagonista del film Girotondo: Sono una ragazza…

Musica, News, Intervista Esclusiva; Erika Marconi, protagonista del nuovo film Girotondo, si racconta attraverso la musica. “Sono una ragazza sognatrice”.

Musica, News, Intervista Esclusiva; Erika Marconi racconta il suo universo di attrice attraverso la musica. Vi siete mai chiesti cosa ascolta un’attrice quotidianamente? Ma soprattutto la musica, nella vita di un attore/attrice che ruolo ha?

Erika Marconi, protagonista del film Girotondo che arriverà nelle sale cinematografiche il prossimo 22 giugno, ha deciso di raccontarci il rapporto che lega la recitazione e la musica… Ovviamente in esclusiva su New Feeling.

La musica che ruolo ha nella tua vita di tutti i giorni?

La musica fa da sempre parte della mia vita, è colei che accompagna i miei stati d’animo. La musica è colei che riesce a farmi gioire e rattristire, in parole povere, mi fa sentire “viva”. E quando le note di un pianoforte si fondono con i miei pensieri, eh si… Li è pura magia.

Parliamo del fenomeno La La Land… C’è una parte di Mia dentro te?

Ho adorato in toto l’intero film, soprattutto l’interpretazione della protagonista Mia. Mi rispecchio nella ragazza un po’ sognatrice ma realista nello stesso tempo, quella ragazza piena di speranze, quella ragazza sorridente con la grande passione per il cinema.

Classica domanda… Nel tuo telefono che musica troviamo?

Nel mio telefono c’è un po di tutto, dalla musica classica, al pop, all’ hip hop.

Intervista Esclusiva Erika Marconi protagonista del film Girotondo: Sono una ragazza...

Raccontaci qualcosa del tuo personaggio in Girotondo

Sono 7 personaggi con 7 personalità differenti che si ritrovano coscientemente e non a dover far fronte agli ostacoli che la vita riserva loro. Questo film tratta e riporta sul grande schermo temi sociali molto attuali, quali la violenza fisica e psicologica sia nei confronti degli uomini che nelle donne, i conflitti familiari, una madre separata e frustrata che usa il figlio “come arma” contro il marito, una donna incinta e spaventata che si ritrova a prendere la decisione più importante della sua vita,  continuare la maternità o abortire. Tutto questo viene affrontato nel migliore dei modi con il giusto tatto e la delicatezza del regista Tonino Abballe.

Avresti scelto qualcosa di diverso per quanto riguarda le colonne sonore del film?

Questa è una domanda che non mi aspettavo ma sono felice che tu me l’abbia fatta e così posso cogliere l’occasione giusta per svelarvi un segreto. Tutte le musiche dell’intero film sono state scelte dalla sottoscritta, il regista ha scoperto e amato i miei gusti musicali, cosi mi ha dato questa opportunità. A lui son piaciute e spero vivamente anche a voi. Per questi motivi… Quindi no, credo di no perché io le trovo adatte.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *