Intervista Esclusiva, Andrea Maestrelli concerto per Amatrice insieme a Antonio Maggio

Intervista Esclusiva, Andrea Maestrelli concerto per Amatrice insieme a Antonio Maggio
Intervista Esclusiva, Andrea Maestrelli concerto per Amatrice insieme a Antonio Maggio

Musica, News, Intervista Esclusiva; Andrea Mestrelli pronto al nuovo concerto organizzato con Amatrice 2.0. Stasera l’artista sarà il protagonista assoluto sul palco al Ridotto del teatro del Popolo di Castelfiorentino…

Musica, News, Intervista Esclusiva; Andrea Maestrelli nell’arco degli anni abbiamo imparato a conoscerlo attraverso la musica, soprattutto dopo l’arrivo dell’album È arrivato Remo. Dopo il terremoto avvenuto nel centro Italia ad Agosto 2016, l’artista fiorentino ha ideato un mini tour insieme all’associazione Amatrice 2.0, il quale stasera farà tappa al Ridotto del Teatro del Popolo di Castelfiorentino.

Ad accompagnare Andrea Maestrelli sul palco stasera troveremo anche l’amico e collega d’arte Antonio Maggio, protagonisti della scorsa estate con il brano pop folk Agosto. Durante il concerto i due musicisti si alterneranno esibendosi con alcuni dei brani più belli che stanno caratterizzando le loro carriere musicali, come ad esempio Holden, Sergio e appunto Agosto. A raccontarci tutto nel dettaglio, qualche ora prima del concerto è stato lo stesso Andrea Maestrelli in esclusiva su New Feeling.

Com’è nata l’dea di fare una serie di concerti per Amatrice?

Dopo la partita di Rieti con la Nazionale Cantanti, alla quale non ho potuto partecipare personalmente, ho conosciuto l’ associazione Amatrice 2.0, nata subito dopo il disastro dello scorso 24 Agosto. Sono ragazzi che hanno coraggio, determinati a far valere la propria voce, con incredibile tenacia e volontà. La prima data è stata quella nel mio comune a Vinci lo scorso 9 Dicembre. È stato un successo abbiamo riempito il teatro della Misericordia e siamo arrivati ad un totale di 1400€ di offerte che sono serviti per l’acquisto di stufe a legna per l’emergenza freddo. Dopo l’Unione dei Comuni del circondario dell’ Empolese ha accettato di portare avanti la manifestazione in 4 teatri del comprensorio. La prima data è stata quella del 28 Febbraio a Montelupo F.ino. La prossima data sarà il 29 di Marzo a Castelfiorentino, segue il 2 Maggio al Pacini di Fucecchio e infine il 31 Maggio alla Perla di Empoli. Mi sono impegnato per portare avanti questo progetto solidale perché ho conosciuto le persone del posto, le loro esigenze e le loro necessità.

Sui social abbiamo avuto modo di vederti particolarmente attivo sul fronte Amatrice, sei anche stato uno dei primi a pubblicare le foto del prima e dopo. Cosa hai provato appena hai appreso la notizia del terremoto?

Quando la natura si ribella lo fa in maniera spietata e disarmante. Non ti dà modo di provare qualcosa se non profondo dolore per le persone che hanno perso tutto. Davanti alla desolazione non rimane altro che provare ad aiutare le persone che hanno bisogno. Spero che le future ricostruzioni siano in grado di superare in maniera positiva quelli che saranno gli eventuali prossimi terremoti. Dobbiamo capire che viviamo in un paese che sta in continuo movimento. Superare queste tragedie con la tecnologia non è fantascienza, basti pensare al Giappone.

Da artista pensi davvero che la musica e l’arte in genere possa salvarci da quello che sta succedendo attorno a noi?

L’arte e la musica sono alla base della nostra cultura. Dobbiamo curare questo momento storico difficile tramite la cultura. L’arte è il mezzo di comunicazione più grande che ci sia. Svolge una funzione ben precisa, quella di sensibilizzare l’opinione pubblica facendo riflettere su quanto possiamo fare per superare tutte le difficoltà del momento. Dalla crisi economica politica al terrorismo, viviamo in un mondo in cui le persone iniziano troppo spesso a disprezzare il prossimo. Tramite la cultura si può evitare gli estremismi e le indecenze che troppo spesso sono teatro di tragici eventi.


Giorno 29 marzo cosa avremo modo di vedere e sentire sul palco?

È uno spettacolo che vede il mio primo disco “È Arrivato Remo” perno centrale della serata. Tuttavia, ci sarà spazio anche per i nuovi pezzi.

Quali sono i tuoi impegni per questo 2017 oltre i concerti dedicati ad Amatrice?

Adesso sto lavorando sodo per far sì che questa bellissima iniziativa si concluda nel migliore dei modi. Sono convinto che riusciremo a ricavare abbastanza fondi per l’associazione Amatrice 2.0. Le prossime date saranno il 2 di Maggio al Teatro Pacini di Fucecchio e il 31 di Maggio alla Perla di Empoli. Nel mentre sto programmando il mio tour estivo.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *