Musica, News, Sanremo 2017 terza serata: quali sono state le cover più belle interpretate di big in gara?

Musica, News, Sanremo 2017, Aggiornamenti terza serata; Continua la gara peri i big in gara che stasera si stanno esibendo con le loro cover. Ma quali sono state le reinterpretazioni più belle della terza serata?

Musica, News, Sanremo 2017; Sanremo continua e stasera per i cantanti è tempo di esibirsi sulle cover. Fino ad ora abbiamo avuto modo di ascoltare Chiara con Diamante; Ermal Meta con Amara terra mia; Lodovica Comello con Le mille bolle blu; Al Bano con Pregherò; Fiorella Mannoia con Sempre e per sempre; Alessio Bernabei con Un giorno credi e Paola Turci con Un’emozione da poco.

Purtroppo al momento sembra che nessuno sia riuscito a far lo stesso colpaccio di Nek con Se telefonando, però… Ermal Meta e Paola Turci sono gli artisti che più hanno convinto il pubblico e (si spera) anche la giuria. Ermal Meta si esibito sulle note di Amara terra mia, un brano cantato nel 1971 da Domenico Modugno e scritto dall’artista insieme a Enrica Bonaccorti. Il cantante, in gara con Vietato Morire, ha letteralmente scioccato tutti con un’esibizione unica e rara, confermandosi così un fuori classe. Paola Turci, invece, si è esibita sulle note di Un’emozione da poco, brano che  Anna Oxa ha presentato sull’Ariston nel 1978. Differentemente da quelli che pensavano che Paola Turci non avesse la voce…. Ecco che l’artista si è esibita con un arrangiamento rock da urlo! Questo Sanremo 2017 segna davvero la rinascita della cantante dopo la sua pausa artistica.

Ermal Meta
Ermal Meta

Durante la seconda parte dello show si sino esibiti invece Gigi D’Alessio con L’immensità; Francesco Gabbani con Susanna; Marco Masini con SignorTenente; Michele Zarrillo con Se tu non torni; Elodie con Quando finisce un amore; Samuel con Ho difeso il mio amore; Sergio Sylvestre con Vorrei la pelle nera; Fabrizio Moro con La leva calcistica della classe ’68 e Michele Bravi con La stagione dell’amore.

Fabrizio Moro
Fabrizio Moro

Questa seconda manche è andata decisamente meglio per i big in gara, i migliori sono stati Francesco Gabbani, Marco Masini, Michele Zarrillo e Fabrizio Moro…. Francesco Gabbani stasera si è esibito con la cover di Susanna, di Adriano Celentano. L’artista si è esibito con un’interessante rivisitato in chiave rock strong il singolo, riuscendo a far ballare tutti in sala. Marco Masini invece si è esibito sulle note di SignorTenete, presentato da Giorgio Faletti a Sanremo del 1994. Il cantante in questo caso ha preferito non togliere nulla allo stile delle canzone… Ma Marco Masini è riuscito comunque a regalare al pubblico un’esibizione indimenticabile che gli ha permesso di guadagnare un gran numero di applausi. Lo stesso discorso può essere fatto con Michele Zarrillo e Se tu non torni, singolo di Miguel Bosè con una differenza però… La voce di Michele Zarrillo! Acuti pieni di energia ed emozione, come solo il cantante sa fare. Fabrizio Moro invece si è esibito con La leva calcistica della classe ’68. Il cantante ha rivitalizzato il pezzo di Francesco De Gregori con un pop rock deciso e la sua voce roca con degli acuti inimitabili!

Quale cover avrà una seconda vita nelle radio italiane proprio com’è successo con Se telefonando riarrangiata da Nek?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *