Musica, News, Intervista Esclusiva; I Pupi di Sulfaro presentano il singolo Li me paroli, estratto dall’album Nemo Profeta

Musica, News, Intervista Esclusiva; I Pupi Di Sulfaro presentano il nuovo singolo Li me paroli, estratto dall’album Nemo Profeta. Il gruppo siciliano ha proposto nel panorama artistico italiano una particolare rivisitazione del genere popolare in chiave quasi pop folk.

Musica, News, Intervista Esclusiva; I Pupi di Sulfaro fanno parte di quel panorama musicale che riesce ad accontentare gli appassionati di ogni genere popolare; il tutto arricchito da una sfumatura di pop folk nel brano Li me paroli. Il gruppo siciliano però ha in se una marcia in più, dato che si stanno facendo parte in un genere musicale non semplice come quello della musica popolare.

Il popolar music è tornato alla ribalta anni fa con Vinicio Capossela e subito dopo con Alessandro Mannarino (Ndr. L’artista in questi giorni è protagonista delle radio con L’Arca di Noè), ecco adesso la nuova rivisitazione musicale dei Pupi di Sulfaro. Testi forti e musica martellante, questa è la firma musicale che più caratterizza il gruppo, proprio come dimostrato dal singolo Li me parli contenuto nell’album Nemo Profeta presentato in esclusiva qui su NewFeeling.

I Pupi di Sulfaro si raccontano in esclusiva su NewFeeling

La musica dei Pupi di Sufaro è un po’ atipica, come se foste dei canta storie. Come nasce dunque la vostra arte? 

Siamo partiti dal folk dieci anni fa. Da lì è iniziato un percorso di studio e ricerca della musica tradizionale siciliana. Era necessario collegarci e riagganciarci alle nostre radici profonde. Subito dopo e parallelamente abbiamo iniziato a ricercare la nostra personale identità, il nostro perché interessarci di musica folk nel terzo millennio. Soprattutto ci siamo chiesti quale poteva essere il nostro posto specifico all’interno di un contesto così aleatorio, prima, della folk music, e poi, della world music. Così la nostra evoluzione ci ha portati ad affacciarci su un panorama di sperimentazione e contaminazione sconfinata… Arrivando a concepire un prodotto che, mantenendo lo spirito del folk, ne ha abbandonato l’estetica; la forma; utilizzando un linguaggio moderno e contemporaneo.

Posso definire la musica dei Pupi di Sulfaro “popolare”? 

La nostra è musica popolare, nel senso di “popular music”, cioè musica che parla del popolo e per il popolo. Questa è la nostra vocazione principale. Nella storia personale, prima ancora che essere musicisti, siamo da sempre appassionati dei fenomeni sociali… Delle storie della gente, della vita del popolo, della nostra terra. Cerchiamo di raccontare il nostro tempo, con la nostra voce. Raccontare il mondo visto dai nostri occhi. Non cerchiamo verità assolute, ma dipingiamo piccoli pezzetti di verità. Queste storie insieme compongono il meraviglioso mosaico, fatto di storie, di facce, di voci e di suoni dell’intero universo.

Intervista esclusiva; I Pupi di Sulfaro Li me paroli: Un brano schierato di parte…

Cosa racconta nello specifico Li me’ paroli?

È un brano schierato di parte, contro la globalizzazione. La massificazione della cultura. Contro la politica, la religione. Contro la società ipocrita e borghese. Contro la guerra, l’egoismo, il qualunquismo. Contro l’informazione falsa e la verità corrotta. Contro chi ci propina il progresso e ci rimane solo l’ignoranza. Contro le gabbie, le false libertà. Contro tutto. Solo per essere contro. Solo per non aderire a quegli ideali di mediocrità, di banalità, di identicità, che la società moderna ci vuole imporre. Solo per non essere belli, buoni e inoffensivi.

Per amore, per la libertà è una delle  canzoni che più mi hanno colpito del vostro album. Mi piacerebbe conoscere il vostro concetto di amore e di libertà e se magari convergono l’uno nell’altro. 

L’amore e la libertà sono due concetti, che si rincorrono, che si respingono. Sono due concetti identici che si rinnegano. Solo l’amore ci rende veramente liberi, ci purifica da ogni schiavitù. Contemporaneamente ci lega profondamente e ci assimila all’umanità intera. Solo chi è capace di legarsi profondamente agli altri è un uomo libero. “Per amore, per la libertà” è un brano contro la guerra che racconta la particolare vicenda storica legata alla resistenza italiana. Quando si è lottato non per conquistare o per sottomettere il nemico. Quando la lotta è stato un atto necessario, per difendere la propria terra, la famiglia, i propri cari. Quando si è combattuto per amore e per la libertà…

Quali sono gli impegni futuri dei Pupi di Surfaro?

È appena uscito il nostro disco. Saremo in giro, in lungo e in largo per lo stivale ed oltre per promuovere il nostro lavoro. Incontrare la gente nei concerti, nei festival, nei club, nei teatri, nelle piazze, è il momento che prediligiamo. Attraverso il contatto con il pubblico realizziamo il fine ultimo del nostro impegno artistico. In primavera partirà il nostro tour nazionale, in giro per l’Italia. In estate è prevista la partecipazione a festival importanti e concerti nelle piazze. Potrete seguirci visitando il nostro sito www.pupidisurfaro.com e su tutti i social.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *