Musica, Estate 2016: Ermal Meta conquista tutti con la ballad A parte Te

Musica: Fra poche settimane anche questa estate piena di musica volgerà al termine. Artisti come Alvaro Soler, Fedez, J-Ax e Ermal Meta hanno conquistato il cuore di tutti. Ma quale sarà la canzone che ricorderemo e canteremo anche il prossimo anno?

Estate, Ermal Meta e il suo tormentone A parte Te
Estate, Ermal Meta, A parte Te

Questa estate può essere ricordata come la stagione che ci ha regalato più tormentoni in assoluto. Musiche ben studiate e mai banali, perfette per ogni occasione e personalità. La rivelazione di questa estate 2016 però è senza ombra di dubbio Ermal Meta, un artista che già da qualche anno ha stravolto la musica italiana. Un cantautore particolare che prende ispirazione dalla vita, come se riuscisse a leggere nel cuore delle persone che gli stanno attorno.

Sanremo 2016: Odio Le Favole

Questo inverno Ermal Meta forse è stato un po’ sottovalutato a Sanremo con il brano Odio le favole. Considerate che parliamo di un brano totalmente innovativo, che lo stesso Ermal Meta ha definito una sorta di inno alla vita. In un certo qual modo in questa canzone viene esaltata anche la necessità di dialogare, basta pensare alla strofa “Ti manco e non lo so. Mi manchi e non lo sai”. Questo bellissimo testo è accompagnato da una musica senza genere, senza precedenti che solo un musicista innovativo e rivoluzionario come Ermal Meta sarebbe capace di comporre.

Umano: Volevo dirti

All’interno del suo album Umano, pubblicato questo inverno, c’è un brano che mi ha particolarmente colpito ed è Volevo Dirti. “Ma noi siamo quelli che il cielo è sempre più blu…” tanto ottimismo in pochissime parole. “Volevo dirti: viviamo insieme, senza più pensare al domani come ci viene. Non è mai semplice ma vedremo insieme com’è…”. Anche in questo caso abbiamo una costruzione musicale e testuale che riescono ad intersecarsi perfettamente. Possiamo definire la musica di questo brano come un pop rock contaminato dagli effetti tipici dell’elettro pop ma arricchita con un sottofondo melodico. Una costruzione ritmica perfetta che in pochi riescono a comporre e strutturare.

Estate 2016: A parte Te…

La canzone che continueremo a cantare questo inverno senza ombra di dubbio è la ballad A parte Te. Questo brano può essere considerato uno dei più dolci, belli e romantici della musica italiana con una struttura musicale che forse non sentivamo più dagli anni 90′.La chicca di A parte te proprio questa musica sfumata e accompagnata dal pianoforte. La voce di Ermal Meta sembra quasi un sussurro che pian piano diventa più forte, mancando così le stupende parole scritte dal cantautore. Per saperne di più su Ermal Meta potete leggere la sua intervista esclusiva rilasciata a Gente Vip.

Se you at the next review music…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *